Musa Artists involved

Ilona Mataradze

Carlos Fidalgo

Sergey Kaznacheev

Simon Boccanegra

Melodramma in un prologo e tre atti

dal dramma Simon Boccanegra

di Antonio Garcia Gutiérrez

Passione politica, rapporto conflittuale fra padri e figli, vendetta e perdono, e su tutto la solitudine del soglio: sono questi gli elementi che caratterizzano Simon Boccanegra, fra i massimi capolavori di Verdi, e fra quelli dalla genesi più complessa.  All’origine, com’è noto, c’è il monumentale dramma di Gutiérrez incentrato sulla vita dell’ ex corsaro Simone Boccanegra, primo doge della Repubblica di Genova, dalla sua ascesa al soglio dogale (responsabilità accettata per amore) fino alla morte per avvelenamento, nella cornice storica della lotta civile fra patrizi e plebei. Il libretto dell’opera comportò molte difficoltà dovute alla eccessiva complessità dell’intreccio originario. Gli insuccessi alla Fenice nel 1857 e poi a Firenze e alla Scala nel 1859 portarono Verdi a riscrivere l’opera, imprimendole un respiro epico e politico più significativo, rafforzando la natura essenzialmente dialogica e reinventando pressoché totalmente l’orchestrazione, a partire dall’introduzione, magistralmente evocativa di quel colore marino di cui sarà pervasa tutta la partitura.

Lorenzo Maria Mucci nelle sue note di regia scrive: “Nell’affrontare il Simon Boccanegra non si può prescindere dal tema del mare così tanto presente nella musica di Verdi. Nel nostro allestimento il mare è ben presente. Non è un mare da cartolina. È un qualcosa che ha che fare con i sensi più profondi dell’animo umano. È un mare che sta dentro le cose, che si fa fasciame di nave, che si fa vela, che si fa orizzonte, aria da respirare, abito da indossare. Il mare è identità, elemento costitutivo di Simone e Amelia”.

Simon Boccanegra

Melodramma in un prologo e tre atti

dal dramma Simon Boccanegra

di Antonio Garcia Gutiérrez

 

Simon Boccanegra - Elia Fabbian

Gabriele Adorno - Carlos Fidalgo

Amelia(Maria Boccanegra) - ILona Mataradze,

Fiesco - Sergei Kaznacheev

 

Direttore - Ivo Lipanovic

 

Regia - Lorenzo Maria Mucci

Scene - Emanuele Sinisi

Costumi - Massimo Poli

Disegno luci - Michele Della Mea

 

Allestimento del Teatro di Pisa

In collaborazione con:

Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca,

Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Sociale di Rovigo